La Boxe
Pubblicato il 4 Febbraio 2015 da In Palestra

"Grazie agli antichi greci e al loro culto per la cura del corpo e dell'anima è attraverso l'attività fisica che il pugilato assume un aspetto sportivo e non è più una mera manifestazione di forza. Il combattimento diventa, quindi, un gesto razionale, non istintivo e scevro da ogni forma di aggressività. Nel diciottesimo secolo vengono poi codificate da James Figg le regole della boxe e, per la prima volta, oltre all'offesa si comincia ad insegnare anche la difesa. La vittoria non è superiorità sull'avversario ma verifica positiva del lavoro svolto. E allo stesso modo la sconfitta è un momento di riflessione su ciò che si può migliorare con l'allenamento".

Fonte : http://www.mywhere.it/riflessioni-sul-pugilato/